mercoledì 29 luglio 2009

Mah...

E' decisamente tempo di cambiare fornitore di fumetti.
Oggi passando in fumettreia ho visto che è uscito anche in Italia il primo DVD di Vampire Knight, cosa molto carina, non lo comprerò, però sono felice per la scelta della pubblicazione.

martedì 28 luglio 2009

Preparazione...ommm

Silvia prepara la pertenza per il jappo.... me invidiodosa...perchè non ho le ferie e non posso andare....sigh... e si fa ordine fra gli ordini.
Scriveteci scriveteci.
E inatanto vi lascio con la sigla iniziale della prima serie di Spiece and wolf.

giovedì 23 luglio 2009

Bagni!!! -un post assurdo-

Guardando i vecchi post ho notato che ho mai scritto nulla sui bagni giapponesi, cosa gravissima!!!!
Io adoro i bagni giapponesi!!! E si può dire che il Giappone è il paese dei bagni.
Comiciamo col dire che ne trovate ovunque, in qualsiasi locale, parco, stazione di metropolitana, pub (anche il più scadente), ovvero dove dovrebbero essercenei anche i Italia e in qualsiasi paese, solo che i loro sono PULITI!!! SIII, anche quelli del McDonald sono pulitissimi.
Il 95% dei bagni giapponesi sono puliti!!!
-Dove ci sono bagni multipli, tipo centri commerciali o McDonald o metro, vicino a ogni porta è segnalato che tipo di bagno troverai dietro, turca o water. Molto utile.
Spesso forniti di macchinetta per assorbenti (considerate che noi siamo 2 ragazze, quindi abbiamo visitato solo bagni per donne).
Nei centri commerciali più recenti è possibile trovare bagni dove poter portare i bambini, comodissimi per le mamme che hanno bambini molto piccoli. Il bagno si presenta un più grande del normale e applicato al muro c'è un seggiolino sospeso dove mettere il bimbo, sempre davanti o di lato alla mamma, in modo da poterci anche giocare se la seduta si dovesse prolungare.
-Nei locali piccoli di solito c'è il classico bagno, come da noi, ma più pulito, anche se è capitato di trovarene alcuni non prorpio esaltanti, ma mai ai livelli italiani (forse una sola volta).
-Nei ristoranti un pò carini ci è capitato di trovare anche i bagni multiuso, quelli con tutti bottoncini, che avevamo anche in camera d'albergo durnte l'ultimo soggiorno a Tokyo. Stupendo.
All'inizio il water multiuso mette ansia, noi occidentali non ci siamo abituati, ma poi, quando ci si prende la mano è comodissimo, pulito e soprattutto molto igienico.
Funziona più o meno così, ci sono diversi bottoni, normalmente due sono per il getto d'acqua, per scegliere la direzione, un terzo è lo stop per fermare l'acqua,e deglialtri non ne ho minima idea, io ne ho sembre beccati 3 (bagno standart), posso solo supporre che potrebbero essere per riscaldare la seduta del water in inverno (cosa molto piacevole), per per far partire lo scarico, della musica, o qualsiasi altra diavoleria, comunque... l'acqua che viene spruzzata è ionizzata, perfettamente pulita e tiepidina.
Personalmente lo trovo veramente comodo e molto igienico, soprattutto per noi donne.
Purtroppo le foto che posterò non le ho fatte personalemte ma me le sono dovute procacciare online, quindi, chiederò a Silvia che è in partenza il 7 agosto per il Jappo di farne qualcune che posterò poi con calma dopo il suo ritorno.

domenica 19 luglio 2009

Vampire cafè

Stamattina giracchiavo su internet in cerca di locali vampirosi, giusto per passare un pò il tempo, e ho scoperto questo localino mica male a Tokyo, zona Ginza, uno dei quartieri più ricchi.
Vampire cafè-restaurant
7F Rape Bldg. 6-7-6 Ginza, Chuo-ku, tel:03-3289-5360. Nearest stn: Ginza.
Open: 6pm-4am Mon-Sat, 5pm-11pm
holidays, closed Sun.
Menu English/Japanese.
Reservations necessary.


Le foto sono state recuperate da altri blog sparsi nella rete

Il locale si trova al settimo piano di un palazzo, per chi non lo sapesse, Tokyo è una città che si sviluppa in verticale, nel senso che, molti negozi e locali si trovano nello stesso palazzo a piani diversi, esempio le discoteche, a noi sembra strano, ma per loro trovare una discoteca al quinto piano di un palazzo a Shibuiya è normale.

venerdì 17 luglio 2009

Claire's

Oggi sono passata a fare un giro da un Bijou Brigitte, negozio che di sicuro qualunque donzella conoscerà, per chi non dovesse conoscerlo mi limiterò a dire che una catena di negozi, tedesca, che vende bigiotteria e simili (sciarpe, borse e altre cosine inutile ma che noi donne amiamo tantissimo). Mentre gironzolavo alla ricerca di orecchini assurdi, genere dark, goth, metal, rock e pucciosi, senza trovare nulla di mio gradimento (che sconvolga il mio capo al lavoro), mi è venuto in mente Claire's, catena giapponese sul genere del Bijou.
Claire's è una catena di negozi di bigiotteria che so trova in diversi paesi, tra cui Regno Unito e Giappone, io l'adoro, e mentre sto scrivendo questo post inutile, mi sto mangiando le mani perchè non ho mai fatto foto a nessun punto vendita e devo arrangiarmi con foto recuperate su internet per far capire che carineria sono questi negozietti.
Mi mancano tantissimo quei negozietti (da brava donna futile quale sono), sono pieni di roba e mooooolto economici.
Se capitate a Tokyo li potete trovare in diverse zone, per ora io ne ho trovati 3, 2 sono in Takeshita Street ad Harajuku e un'altro a Nakano all'ingresso del Tokyo Brodway, però so che ce ne sono altri tipo a Shinjuku, Ueno e Shibuiya, insomma sono un pò sparsi per tutta Tokyo.
Nelle foto che ho postato, purtroppo, di Tokyo ce ne solo uno, ed è uno di quelli che potete trovare in takeshita Street (prima foto, quello tutto rosa).

martedì 14 luglio 2009

Novara fumetto

Questo weekend si è svolta una fiera di fumetti a Novara, la mia simpatica cittadina piemontese (Cla).
Ovviamente, avendolo scoperto solo giovedì non era possibile organizzare una nostra partecipazione.
La domanda che mi continua ad assilare tutt'ora è questa:
Perchè a noi non è arrivato il volantino della fiera novarese? Quando alle fiere di Milano ci tartassano con ogni sorta di volantino pubblicitario di qualsiasi fiera, mercato e iniziativa sul fumetto????!!!!
Sono un pelino sull'incazzato andande... ma è meglio sorvolare.
La fiera occupava tre piazze del centro, in una piazza i disegnatori, i laboratori per bambini e cose simili, in un'altra gli stand da vendita, in realtà solo 7/8 e nell'ultima quella del Duomo il palco per la gara cosplay.
L'idea era ottima, purtroppo, però, la fiera non è stata il massimo anzi... cmq le potenzialità ci sono, speriamo che l'anno prossimo sia più grande e attrezzata,e magari riusciamo a partecipare pure noi.
Ora torno alla lettura di "Yurusareta Uta" della Naono Bohra sulle note degli "Escape the fate".

giovedì 9 luglio 2009

banane

Che dire di questo stupendo porta-banane giapponese...si spiega da sè.

domenica 5 luglio 2009

Dolcetti giapponesi

Giovedì è tornato mio fratello da un breve viaggio in Giappone e mi ha portato questi due tipi di dolcetto.
Quelli piccoli con il disegno tipo foglia, sono 2 biscotti fini con un ripieno di crema con kumino.
Quelli a forma di semi-cerchio invece, hanno in mezzo una crema al thè verde.