sabato 17 aprile 2010

Il cliente ha sempre ragione? Magari no

-Come la maggior parte di voi sa io (Cla), mi occupo della vendita di videogiochi e vari annessi e connessi
-Come la maggior parte di voi sa, esistono delle garanzie sui prodotti elettronici (normalmente 2 anni, anche se Sony è una caso un pò a se)
-Come la maggior parte di voi sa, non è possibile cambiare un prodotto senza uno scontrino fiscale che ne confermi la vendita, con tanto di data, codice prodotto e intestazione fiscale del negozio in cui si è acquistato. Si consiglia, SEMPRE, di fare una fotocopia degli scontrini da tenere pinzata agli originali e, se si è pagato con carta di credito o bancomat, conservare anche quella ricevuta.
-Come la maggior parte di voi sa, NON è possibile cambiare un prodotto con garanzia scaduta, o con danni palesemente creati  da terzi (es. gioco venduto sigillato tornato dopo un mese con righe o rotture, console modificate e cose simili),ma, è possibile richiedere delle riparazioni alla casa madre (Nintendo, Sony, Microsoft ecc..), di solito sotto pagamento.
-Come la maggior parte di voi sa, il diritto di recesso è una legge valida su ciò che si acquista online, ma se si acquista in un normale negozio, ovvero, si acquista un prodotto "visto e piaciuto dal vivo", il diritto di recesso è a discrezione del venditore. Per quanto riguarda abiti, scarpe, gioelli, libri e cose simili, non in saldo, normalmente, il cambio è possibile se non passa troppo tempo dall'acquisto, presentando scontrino e prodotto completamente integro, quindi completo di eventuale scatola o cartellino. Ovvio che, quel prodotto verrà rivenduto come nuovo.
-Come la maggior parte di voi sa, il prodotto elettronico, in particolare, console e cellulari, richiede delle impostazioni, una volta create non è più possibile eliminarle o almeno, la maggior parte delle volte è veramente difficile. Quindi il prodotto non si può rivendere come nuovo, quindi, il venditore ci rimette di suo perchè non può rimandare il prodotto all'assistenza come difettoso neanche rivenderlo.
-Come la maggior parte di voi sa, il prodotto elettronico aperto, va sostituito solo se difettoso con lo stesso prodotto, o se, fuori produzione o con il modello successivo, in caso con una differenza di prezzo da pagare, sempre a discrezione del venditore.
Ora... mi domando... perchè devo piegare la testa davanti ad imbecilli che distruggono ciò che comprano, modificano le console, sfasciano i giochi, ti riportano prodotti privi di pezzi , perdono gli scontrini, cercano di fregarti portandoti degli scontrini di altra merce (tipo ps3 da 40 GB e scontrino che ne certifica una da 80GB), che cercano di cambiare il prodotto nel tuo negozio e ti presentano lo scontrino di un'altro e via discorrendo, potrei andare avanti parecchio.
Oggi, ho dovuto, sostituire ad un cliente, un Nintendo dsi xl, comprato due giorni prima, perchè non leggeva la cartucca R4 (che se utilizzata per caricare giochi scaricati da intenet è illegale e la Nintendo ha denunciato la casa la produceva)e il bambino piangeva. Non solo ho dovuto fare un cambio, ho anche dovuto restituire la merce usata che mi era stata consegnata per avere degli sconti, che in due giorni poteva già essere stata stravenduta.
Il cliente, che era stato servito da un collega, aveva già telefonato nel pomeriggio e minacciato il collega di denuncia se non gli veniva sostituito il prodotto.
Io mi sono ritrovata in negozio il cliente incazzato con un suo amico avvocato.
Mentre il cliente parlottava per telefono coi miei superiori, io parlottavo con l'avvocato che, dopo avermi fatto un paio di domande dava tranquillamente ragione a me e cercava di calmare il cliente, che, comunque l'ha avuta vinta, si è riportato a casa le sue vecchie cose e i soldi. In compenso, io ho perso circa 40 minuti per sistemare tutto a pc e far riquadrare il magazzino e spedire mail a destra e sinistra per avvisare degli errori che si sarebbero creati in chiusura.
Da che ne so io, ovvero, la versione del mio collega, a cui credo, il cliente non ha mai accennato al fatto che voleva utilizzare l'R4, se l'avesse fatto avrebbe ricevuto la risposta e ci avrebbe pensato prima di acquistarlo.
Tra l'altro, il commesso, non è tenuto a sapere una cosa come quella, noi siamo competenti ma, non ci è richiesto dal contratto.
Ora... cari clienti... prima di comprare qualcosa informatevi su quello che state comprando, chiedete se è possibile cambiare il prodotto e a che condizioni, chiedete quanto è la garanzia e cosa vi serve fare per averla e mantenerla, chiedete se fa questo o quello, anche se vi sembrano domande cretine, chiedete chiedete e chiedete. Se non lo fate poi non venite a romperci i coglioni!
In più, educate i vostri figli, sono stufa di vedere bambini o ragazzini che piangono e il genitore che apre il portafogli per farlo smettere.
Sono stufa di sentirmi rispondere dai genitori "ma ci giocano tutti i suoi amichetti di 8 anni" quando dico che un gioco è consigliato ad un pubblico maggiorenne. Immancabilmente il genitore me lo ritrovo il giorno dopo che mi dice "ma cosa mi hai dato, qua si sparano, si staccano le braccia c'è una marea di sangue il mio bambino ha paura!".
I figli vanno educati e seguiti, non lasciati allo sbando altrimenti evitate di metterli al mondo!
Tutto ciò per dire che a volte il cliente non ha ragione.

4 commenti:

Seraph ha detto...

Ciao Cla, sono Will (quello del giappone e del joystick di street)

^^ come ti capisco in queste cose, 2 anni in negozio di videogiochi e quante volte ho sentito "ma voi vendete la polystasciòn masterizzata?" e "beh se lo fanno tutti perche' non si puo'?" e altre cazzate del genere.
Non rosikare, la % di asini e' sempre abbondante around the world.

Anonimo ha detto...

Ma come ti capisco.... :S

+S+

Yokoso ha detto...

Grazie, ad entrambi, per la solidarietà...me rosica e rosica...grrr...
X Seraph, ti confermo la prenotazione del joypad.

Marylain ha detto...

Premettendo che sono con te quando parli di tutta quella serie di casi limite (esempio: il tipo che cerca di fregarti con scontrini diversi) non è tutto vero quello che hai scritto.
Se uno ha lo scontrino può sostituire la merce, ammesso che sia quella e che non sia stata danneggiata dallo stesso - cosa che si deve PROVARE dopo 6 mesi dall'acquisto - direttamente al punto vendita.
E' la legge.
Per cui se il cliente in questione aveva acquistato il DS XL due giorni prima e te lo riporta integro e con lo scontrino tu hai il dovere di sostituirlo e lui ha il diritto di riavere indietro i soldi senza doverti dare delle spiegazioni del perché te lo ha riportato.