venerdì 10 giugno 2011

shadow of the damned and...

Allora... sei un simpatico cacciatore di demoni, che per ripicca ti hanno distrutto la casetta e rapito la donzella di turno... quindi... scendi negli inferi a riprendertela. Ora, aprite gli occhi, di donne è pieno il mondo, trovate una cavolo di trama più innovativa e che palle, e poi, perchè lei deve andarsene in giro in mutande e giarrettiera per tutto il gioco, allora voglio lui in tanga.
Il gioco sembra pure caruccio nel suo genere, parecchio splatter e con delle belle ambientazioni tendenti all'horror, il nostro magico protagonista è eroe quanto basta, pure truzzetto. Peccato la grafica non eccezionale e che al primo impatto sembra "un'americanata", dato i nomi che ha alle spalle (Shinji Mikami e Goichi Suda ), mi aspettavo di meglio, ma magari giocato è davvero meritevole. Attendiamo...
Gira voce cha Magic Press abbia in ballo la pubblicazione di Junjuo Romantica, speriamo! E speriamo, in caso sia vero, di non dover attendere 6 mesi tra un numero e l'altro.
Sono un pò acidogliola stasera.

2 commenti:

I am not a girl I am not a gamer ha detto...

Mi trovi daccordo, purtroppo gli ultimi giochi usciti dalla casa di Suda 51 si sono rivelati fin troppo convenzionali rispetto alle aspettive di trame esageratamente oniriche e surreali. Anche questo Shadows of the Damned mi sembra abbastanza scontato come tematiche e gameplay. Forse proprio "americanata" come tentativo di vendere meglio sul mercato occidentale :(

Yokoso ha detto...

per ora la cosa più carina mi sembra la torcia che si trasforma in arma e parla, di faccia somiglia pure un pò a ghost rider